Nasce ad Avellino il 2 ottobre 1973 da mamma avellinese e papà napoletano. Dopo il diploma al Liceo Scientifico “Mancini” di Avellino, studia Architettura alla Federico II di Napoli: in questo periodo inizia il suo percorso nel mondo dello spettacolo come clown e animatore alle feste per bambini. Forte di questa esperienza crea la sua agenzia di animazione “Marameo”, nella quale forma giovani animatori ed organizza eventi in città.

L'esordio in televisione avviene nel febbraio 2001 su una televisione locale avellinese, con un programma per bambini intitolato Marameo Show e negli anni successivi conduce diverse trasmissioni su alcune emittenti campane: I Love This Game, dedicato al basket (una delle sue passioni), Sui Generis, un programma tv irriverente girato per le strade di Benevento e Xanax, dove iniziava ad analizzare in maniera ironica alcuni casi con il fiuto da reporter.

Precursore dei newmedia, da sempre attivo sul web, è tra i primi a frequentare i neonati social-network e le piattaforme di blogging. Nel 2007 riceve il premio Blog Awards come miglior video-blog di informazione con il FiccanasoTv, giudicato originale per i contenuti e il modo di raccontare le notizie.

Luca inoltre si è sperimentato anche con il mezzo radiofonico, cercando forme di espressione inedite e sperimentali. Per una radio regionale campana realizza Clacson, un format irriverente e provocatorio che lo vede in strada registrare le voci dei cittadini portando, così, la radio tra la gente.
Partecipa come provocatore, inoltre, ad alcuni programmi Rai, tra cui gli OscarTv - Premio Regia televisiva 2006 e Premio Letterario Forte Village, realizzando interviste irriverenti. Alterna l’attività in video e radio a quella di presentatore di eventi, sfilate di moda e festival cinematografici, ruolo per il quale ancora oggi è molto richiesto ed apprezzato.

La sua prima apparizione a Striscia la Notizia avviene l’8 gennaio 2005. Con il suo servizio partecipa alla selezione per la ricerca di nuovi inviati: dopo averlo vinto grazie al voto dei telespettatori e dopo alcuni anni da "apprendista inviato", il 4 ottobre 2008 appare per la prima volta in video con l'abito di scena che lo caratterizza ancora oggi: giacca di velluto verde, camicia verde scuro, pantaloni e scarpe marroni.

Dal 2009 è tra i primi a condurre, con i suoi servizi, la battaglia di denuncia nella cosiddetta Terra dei Fuochi. Per i temi trattati e gli scandali scoperti nei suoi servizi molto spesso si è trovato vittima di aggressioni e intimidazioni, che non hanno però intaccato la sua determinazione: per questo motivo, nel corso degli anni, è diventato un punto di riferimento per la gente della sua terra desiderosa di riscatto e legalità.
Insieme a Giampaolo Fabrizio, sosia di Bruno Vespa, ha condotto nel 2010 alcune puntate di Striscia la Domenica, versione domenicale della trasmissione e ha recitato, inoltre, in alcuni film per la RAI: nel 2012 interpreta la parte di un giornalista nel film Teresa Manganiello - Sui passi dell'amore, e quella di uno speaker radiofonico nel film-documentario Un viaggio elettorale di Francesco de Sanctis.

Ama la fotografia e la sperimentazione di linguaggi di comunicazione innovativi. Nel 2010 ha anticipato di qualche anno la moda del selfie con il progetto One Photo One Day: una raccolta quotidiana (che dura, quindi, da 8 anni e conta più di 2800 fotografie!) di uno scatto della sua giornata rigorosamente in autoscatto. Con la fotografa torinese Elena Givone ha ideato il format FotoOppostE, documentando i loro viaggi in Sri Lanka e Marocco da due punti di vista opposti ma presi nello stesso attimo con un click simultaneo. Da questi reportage sono nate delle mostre che hanno ricevuto critiche positive da parte degli addetti ai lavori.

Nel 2010 fonda la LAB Production, un laboratorio creativo che è un’agenzia di comunicazione specializzata nella realizzazione di video e post produzione professionale, con la quale produce format televisivi, progetti sociali e fornisce la gestione di social-network e uffici stampa, affiancandosi a realtà e aziende nazionali.

Collabora in maniera assidua con enti solidali e di volontariato. Ha svolto il servizio civile presso la UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) della sua città e ne è poi diventato Presidente Provinciale per qualche anno. E’ stato testimonial di numerose iniziative diventando anche protagonista di un fumetto per le scuole Se casco senza casco sono caschi miei!, realizzato in collaborazione con l'UNICEF.

Con il suo progetto #NonCiFermaNessuno è al fianco della Fondazione Banco Alimentare Onlus per venire incontro ai bisogni dei più disagiati.
Da sempre al fianco degli animali e dei loro diritti (ha un cane di nome Giorgino, adottato in un canile 5 anni fa) ha sostenuto e supporta cause come quella della LAV Coraggio Coniglio, per il riconoscimento del coniglio come animale domestico, e partecipato a campagne di sensibilizzazione contro l’abbandono dei cani.

#NonCiFermaNessuno è il nome della campagna sociale motivazionale da lui ideata e dedicata agli studenti italiani, che dal 2014, con più di 100 incontri e oltre 15000 ragazzi incontrati, lo ha portato nelle principali università e scuole italiane a trasmettere messaggi positivi e azioni utili a non lasciarsi scoraggiare. Il suo impegno a favore delle nuove generazioni e l’originalità del format ideato gli sono valsi il titolo di professore ad honorem dell’università di Parma in “linguaggi del giornalismo” e la Medaglia del Presidente della Repubblica. La sua attività di motivatore lo ha portato ad essere chiamato da numerose aziende italiane per portare ottimismo e stimolare i loro dipendenti a puntare a traguardi maggiori. E’ stato tra gli speaker di Nuvola Rosa 2014, evento itinerante organizzato da Microsoft e del TEDx di Pescara nel 2018.

E’ un grande appassionato e competente di basket, tifa per la squadra della sua città, di cui spesso è stato chiamato a fare da testimonial in eventi speciali ed autorevoli.

Spirito estroverso, curioso della vita e delle sue forme espressive, complici anche i suoi studi di architettura, è attratto dall’arte moderna, il design, la scultura e la fotografia; approfondisce la cultura orientale ed asiatica in generale, che coltiva curando i suoi bonsai e concedendosi spesso un buon sushi!

Viaggiatore curioso, appena può gira il mondo, apprezza la buona cucina. Preferisce un’alimentazione naturale, non beve caffè e predilige gli estratti di frutta che prepara sperimentando sempre nuovi mix.

Ascolta molta musica, dal rap italiano, alla elettropop, passando per i Queen e il cantautorato italiano, di cui colleziona i vinili in particolare di Lucio Dalla e Lucio Battisti.

Ha terminato gli esami in Architettura senza discutere la tesi.
Conduce reportage da anni ma non è giornalista. Per la sua attività d’inchiesta e l’amore per la verità, è stato spesso oggetto di minacce (anche di morte) e di violente aggressioni, sia fisiche che verbali. Ma nonostante tutto… non lo ferma nessuno!