Luca Abete si racconta a YesLife

Luca Abete si racconta a YesLife e ripercorre insieme a noi tutte le tappe della sua vita professionale che non ha mai smesso di essere un continuo scambio con le persone

TGCom24: Luca Abete scova il tatuatore abusivo!

Tatuaggi irregolari fatti in cucina, Luca Abete porta alla luce l'attività abusiva. Dopo aver documentato la fiorente attività di tatuatori abusivi che hanno operato anche durante il periodo di lookdown, Luca Abete ne ha scovato uno che addirittura effettua tatuaggi tra pentole e posate nella cucina di casa sua in provincia di Napoli, senza rispettare alcuna norma di sicurezza né fiscale. Il servizio è andato in onda a Striscia la Notizia il 23 giugno.

Auto361: Abete, Staffelli e l'auto clonata

Auto361.it dedica uno spazio al servizio di Luca Abete che è tornato sul fenomeno delle auto clonate. Dopo la risoluzione della truffa dell’auto clonata a Giugliano in Campania (in onda il 14 febbraio 2020), l’inviato di Striscia La Notizia torna a parlare di un caso di auto rubata e clonata a Quarto in provincia di Napoli. Questa volta l’auto originale si trova a Milano e l’inviato Valerio Staffelli è andato alla ricerca del proprietario che circola con un auto della quale, a seguito di un finto passaggio, ha perso la proprietà.

Il Meridiano: Luca Abete nel campo rom di Giugliano

Il sito di news "Il Meridiano" commenta il servizio di Luca Abete, andato in onda il 16 giugno, che documenta le condizioni in cui vivono gli occupanti di un campo rom nella zona di Giugliano in Campania (Na). In particolare l'inviato campano ha evidenziato la situazione di degrado in cui versano i minori presenti nel campo.

Fanpage: il video dell'aggressione ad Abete ed Erica

Fanpage.it commenta il video dell'aggressione subita dagli inviati Luca Abete ed Erica Senza K in Calabria durante la realizzazione di un servizio sulle auto rivendute con migliaia di chilometri scalati.

La Repubblica: Aggressione a Luca Abete ed Erica Senza K

Aggrediti Erica Senza K e Luca Abete durante le riprese di un servizio a San marco Argentano, in provincia di Cosenza. L'inviata calabrese stava documentando l'attività di rivendita di auto "skilometrate" di una concessionaria della zona quando lei e la sua troupe sono stati violentemente aggrediti dai titolari. Era presente a supporto anche l'inviato Luca Abete che si è improvvisato cameraman venendo aggredito a sua volta.